Tre Fontane, quattro giorni di cucina africana al Gustamundo

  • Home
  • Eventi
  • Tre Fontane, quattro giorni di cucina africana al Gustamundo

Eventi

06 novembre 2017 alle 15:59

Da martedì 17 a venerdì 20 ottobre, al Gustamundo di Roma, sono state organizzate degustazioni di piatti africani cucinati dalle ospiti del Cas Staderini di Roma, gestito dalla cooperativa sociale Tre Fontane.

Ad aprire le serate di festa e buon cibo sono state Djamila, algerina, e Coumba, mauritana. Nei giorni seguenti hanno cucinato: Heba, egiziana; Peace, nigeriana; Jamna, marocchina; Lwam, eritrea e altre donne provenienti dall’Africa.

Per tutte loro è stata una serata di grande festa, salutata alla fine da un lungo applauso per la bontà delle pietanze servite.

Le cuoche Djamila e Coumba, beneficiare del centro d’accoglienza Staderini, hanno preparato due piatti tipici della loro cultura culinaria: il mtwan (piatto algerino a base di pecora, mandorle, ceci e spezie) e lo yassa poulé (piatto della mauritania a base di pollo, cipolla, riso e spezie); alla fine della cena sono stati serviti un dolce algerino (il kieket msakrin) e una speciale macedonia mauritana insaporita da aromi tipici.

Durante la cena i clienti hanno potuto conoscere meglio, tramite un audio registrato dalle protagoniste stesse dell’evento, il valore culturale delle pietanze che stavano mangiando e, seppur in breve, la storia professionale delle cuoche.

La cena è stata accompagnata dalle note di un cantastorie ivoriano, suonatore di Korà e Balafon.

La settimana di festa della cucina africana al Gustamundo, che ha coinvolto in prima linea il Cas Staderini e la cooperativa sociale Tre Fontane, è proseguita fino a venerdì: ai fornelli si sono alternate tante ospiti del centro d’accoglienza che, a turno, hanno preparato e presentato ai commensali pietanze originarie del proprio Paese.