Tre Fontane, con Gustamundo i migranti divengono chef per una sera

Comunicati stampa

24 ottobre 2017 alle 9:40

Il progetto, sposato dal Cas casilina 1 gestito dalla cooperativa sociale Tre Fontane, mira a favorire l’integrazione dei beneficiari tramite la cucina e la degustazione di piatti etnici proposti dai rifugiati

Chef per una sera. È capitato a Solly e Buba, due beneficiari del CAS Casilina 1 gestito dalla cooperativa sociale Tre Fontane, che il 20 settembre, all’interno del progetto “Gustamundo”, hanno preparato una cena senegalese e gambiana.

Il progetto Gustamundo punta a favorire l’integrazione sociale attraverso la “cucina” e la convivialità, organizzando cene etniche preparate da uomini e donne provenienti da Paesi disagiati. Sono loro che, diventando protagonisti tra i fornelli, vivono un momento di serenità e aggregazione, consentendo ai commensali di gustare specialità di tutto il mondo. Gustamundo diviene dunque un “porto gastronomico” dove i migranti possano fermarsi e far conoscere meglio la cultura e i sapori della loro terra d’origine.

In collaborazione con la scuola di italiano del centro Cas Casilina 1 e supportati dal docente di lingua Luca Lotano, Buba e Solly hanno allestito la serata nelle settimane precedenti, trovando apagamento nel lavoro e nel lavoro uno stimolo ulteriore per accostarsi alla lingua italiana; in quella occasione ha rappresentato infatti il primo e fondamentale strumento in cucina per relazionarsi con l’altro.

Nell’attesa di conoscere il menu della prossima cena etnica in programma il 10 novembre, di seguito pubblichiamo qualche loro ricetta. Buon appetito.

Domodà

“Metto in una pentola il pomodoro, il burro d’arachidi, la cipolla tagliata piccola e l’aglio; mescolo e faccio cuocere per un po’. Poi pulisco e taglio le melanzane, sbuccio le patate e le taglio, metto tutto in una ciotola e mescolo bene, alla fine verso tutto nella pentola insieme agli altri ingredienti. Aggiungo sale, dado e un bicchiere d’acqua, copro la pentola e faccio cuocere.

Per il cous cous, verso l’acqua in una pentola e la riscaldo. Poi verso lentamente l’acqua bollente nella ciotola contenente il cous cous.

Thiebouyappa

Pulisco e taglio le cipolle, le carote, l’aglio e i pomodori e mischio tutto. Metto l’olio sul fuoco qualche minuto a riscaldare. Poi metto la carne  nella pentola con l’olio per 5 minuti, poi aggiungo gli altri ingredienti preparati con il sale, il peperoncino e il dado per il brodo. Mischio bene e lascio sul fuoco per 20 minuti.

Aggiungo l’acqua e faccio cuocere per altri cinque minuti, poi butto il riso e faccio cuocere fino a quando il riso è pronto.

 

Video

Audio con la storia di Solly

Audio con la storia di Buba

TG1 ORE 17:00 DEL 04/11/2017